L’Associazione del Volontariato Arcore sostiene l’opera di alcuni missionari arcoresi.

Padre Antonello Rossi

Diapositiva14_ridimensionataPadre Antonello Rossi nasce ad Arcore il 15 settembre 1950 presso la cascina Palazzina, una delle molte cascine presenti in Paese.
Entrato in seminario con il desiderio di diventare un Padre missionario viene ordinato sacerdote a Torino presso i missionari della Consolata il 24 Maggio 1975.
Il crocifisso della missione gli viene consegnato dal parroco di Arcore Don Carlo Giussani durante la celebrazione per l’Epifania del 1980.
Pieno di gioia e fiducia  parte il 19 Gennaio 1980 per Neisu  una piccola comunità nella foresta a nordest della Repubblica Democratica del Congo.
Svolge qui il suo apostolato presso la parrocchia lavorando presso l’Ospedale fondato da Padre Oscar Goapper, e presso la scuola.
Nel 1985 viene trasferito alla periferia di Kinshasa, capitale del Congo, presso  la parrocchia di San Mukasaa dove si occupa della scuola e del centro di avviamento al lavoro.

Nel 1989 rientra in Italia a causa di problemi famigliari dopo un soggiorno durato quasi 10 anni.
Durante la sua permanenza in Italia ha svolto diversi compiti presso la sua congregazione, in primo luogo come  animatore missionario presso la comunità di Bevera, in un secondo momento  come maestro dei novizi a Vittorio Veneto ed infine è tornato a Bevera con il ruolo di Superiore di comunità.

Diapositiva12_ridimensionataNel 1999 riparte per il Congo dove si trova tutt’ora. Dopo il suo ritorno è stato inviato per un primo periodo di nuovo a Neisu ed infine ora a Kinshasa nella parrocchia Mater Dei dove oltre ad occuparsi della parrocchia svolge servizio presso il dispensario sanitario e la scuola.
A 63 anni compiuti Padre Antonello, in buona forma nonostante gli acciacchi dovuti all’età e alla fatica, si ritiene soddisfatto e orgoglioso di aver donato la propria vita alla missione, ai più poveri e alla diffusione del messaggio evangelico.
Della sua missione apostolica e del suo operato dice: “Se ho potuto realizzare qualcosa è stato grazie al Signore, alle preghiere di tanta gente e all’aiuto di voi, comunità cristiana di Arcore.
Non mi avete mai lasciato solo, ma vi siete coinvolti nel mio lavoro apostolico diventandone preziosi collaboratori”.
Nel poco tempo libero rimanente Padre Antonello ama guardare qualche film a lieto fine dove, come dice lui:“ i buoni sconfiggono i cattivi e vissero tutti felici e contenti”.

Padre Mario Zappa

Padre Mario Zappa nel 1974 inizia la sua missione in Brasile nella città di Pouso Alegre (M.GE.) lavorando con i giovani in una scuola professionale. Chiusa la scuola professionale “Artigianelli” della Congregazione “Pavoniani” si unisce ad un movimento sociale di promozione umana e dà inizio, con un piccolo gruppo di volontari di San Paolo, all’accoglienza ed assistenza a orfani, abbandonati e ragazzi di strada.

brasil_127Nel 1978 fonda la Comunità di Azione Pastorale (CAP) nel Bairro Sao Cristorao in Pouso Alegre dove i più deboli, i poveri e gli ammalati trovano una casa, un’assistenza ed istruzione. Nascono così varie piccole casette nel bairro (villaggio) in cui vengono accolti bambini da 0 anni fino alla conclusione dell’obbligo scolastico o a seconda delle necessità fino a 18 anni. Nella comunità, oltre alla scuola, tutti i bambini e famiglie disagiate trovano cibo, assistenza sanitaria e psicologica, spazi dedicati alla preghiera, all’attività sportiva e all’incontro con amici.

Una casa particolare ospita i bambini con HIV, insieme alle loro mamme, a cui viene data assistenza giornaliera. Per questa necessità Padre Mario, con l’aiuto della solidarietà di amici italiani ed in particolare arcoresi, sta realizzando una piccola clinica per bambini e mamme malati terminali di AIDS, non accolti dalla società brasiliana.

Padre Mario, con l’aiuto di Suor Leila, segue in prima perssona tutte le attività, ad oggi frequentate da più di 400 persone, interpretando il motto “umilmente al servizio di tutti”.

Rua José Rezende Filho, 47
Sao Cristorào – POUSO ALEGRE M. G.
CEP 37550 Cx. P. 207
Tel. (0055) 35 34223074
Fax. (0055) 35 34223069
cap-br@bol.com.br