Vai al contenuto

Abitare la comunità

E’ attivo dal 2008 il Servizio “Abitare la comunità”, la prima iniziativa della Fondazione Sergio Colombo. Ad Arcore, nella casa che la Famiglia Perego ha lasciato in comodato alla Fondazione Sergio Colombo è attiva un’esperienza residenziale temporanea improntata sul modello della “Casa-scuola” di vita adulta autonoma, in grado di ospitare fino cinque persone con disabilità.
Il servizio , diurno e notturno, è svolto da educatori professionali, ASA e OSS con l’aiuto di volontari che coinvolgono le persone anche in attività ludiche e sportive. Le “materie di insegnamento” riguardano la gestione domestica, la cura di sè, la gestione del tempo, le relazioni con l’altro e la gestione delle emozioni. Lo scopo è offrire “possibilità” di avvicinamento alla vita autonoma per migliorare la qualità di vita della persona con disabilità, accrescere la sua autonomia personale e favorirne l’ integrazione sociale, dando al contempo sollievo alla famiglia.

Crescere e rendersi autonomi è un diritto e un sogno di tutti ma, in presenza di una forma di disabilità, questo passaggio è più complesso, dilatato nel tempo e non affatto scontato.
L’autonomia, per quanto possibile,  è un percorso da costruire a tappe, che va preparato nel tempo in dialogo con la famiglia, con la  comunità locale e con l’Ente pubblico tenendo presente che anche il cittadino con disabilità ha diritto di poter scegliere tra le diverse possibilità dell’abitare e della vita adulta autonoma.
Oggi l’attenzione non è più solo concentrata sul “dopo di noi”, ma è sempre più orientata su una progettazione fondata sul presente, da realizzare in collaborazione e con la partecipazione attiva della  famiglia d’origine.
“Dopo di noi, durante noi” non è  uno slogan per sensibilizzare famiglie e operatori, ma una  filosofia d’intervento che la Fondazione Sergio Colombo intende promuovere e sostenere.

L’ideazione del progetto, gestito dalla Cooperativa La Piramide Servizi e dall’Associazione del Volontariato Arcore, è partita proprio dai bisogni espressi dai genitori delle persone che frequentano il Cse “La Vite”, che hanno chiesto di essere sostenuti nella loro azione di auto mutuo aiuto.
L’apporto dei familiari è un elemento decisivo per la buona riuscita dell’intervento.
Per questo anche loro, insieme agli operatori e ai volontari, saranno coinvolti in diversi incontri formativi, e sostenuti di fronte alla preoccupazione e alle difficoltà derivanti dall’allontanamento seppur temporaneo, del figlio dall’abituale ambiente di vita.
Il progetto è finanziato con i fondi del 5 x mille erogati all’Associazione del Volontariato Arcore e con un contributo della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Onlus che ne ha apprezzato il valore sociale; è aperto al contributo e alla collaborazione di tutti gli Enti pubblici o privati,  dei famigliari e dei cittadini disponibili a sostenere e consolidare la sperimentazione della nostra Scuola di Vita Adulta  Autonoma.

E’ disponibile la brochure e la carta dei servizi di Abitare la comunità.

Contatti

Piazzale Martiri della libertà 6 – 20862 Arcore (MB)
345 7151815 (Annalisa Michelon) 340 2965975 (Ilaria Previtali)
coordinamento.abitare@volontariatoarcore.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.