Vai al contenuto

Emergenza umanitaria in Bosnia

La Comunità pastorale Sant’Apollinare e la Caritas di Arcore sostengono due iniziative a favore dei profughi dei Balcani.

A un mese dall’incendio che ha distrutto il campo di Lipa in Bosnia Erzegovina la situazione è sempre drammatica. In piena pandemia da Covid, centinaia di persone non hanno acqua corrente, elettricità, servizi igienici e non possono riscaldarsi. Vivono ammassate le une sulle altre, in mezzo al fango, sotto la neve, esposte alle avversità dell’inverno bosniaco. Ricevono un pasto al giorno dalla Croce Rossa locale, per riscaldarsi accendono piccoli falò, ma non hanno vestiti né scarpe adeguate. In attesa che le istituzioni locali trovino una soluzione più accettabile per tutti, e le istituzioni internazionali affrontino la questione, noi cosa possiamo fare?

Sosteniamo l’iniziativa “Riscaldiamo la Bosnia” dell’associazione missionaria Ministero Sabaoth di Monza, via Mentana 20. Raccolta di coperte, sacchi a pelo, tende da campeggio, cappotti e giacche a vento pesanti, mascherine presso il Salone Don Luigi Gaiani, Centro parrocchiale Giovanni XXIII, piazza della chiesa di Sant’Eustorgio, Arcore:

  • sabato 30 gennaio, dalle ore 15:00 alle ore 19:00;
  • domenica 31 gennaio, dalle ore 8:30 alle ore 12:30.

Le famiglie che partecipano alla messa domenicale delle 10 in Agorà, potranno lasciare il materiale presso l’Oratorio. Profilo facebook: https://www.facebook.com/riscaldiamolabosnia

Sosteniamo gli interventi di Caritas Ambrosiana, presente da anni nei Balcani sia con programmi di emergenza (distribuzione di aiuti umanitari ai migranti in transito o in sosta) sia con interventi pensati per il medio periodo (allestimento di strutture per accoglienza diffusa, creazione di una mensa per preparare pasti caldi per l’inverno).

Grazie alla raccolta fondi in corso, Caritas ha già inviato sei camion di legna da ardere e ha acquistato 16 bancali di legname in una segheria della vicina cittadina di Bihac. Ora sta elaborando un piano per affrontare in particolare le esigenze sanitarie e alimentari.

Per sostenere i progetti di emergenza di Caritas Ambrosiana in favore dei profughi in Bosnia:

  • con 10 euro doni 2 paia di calze invernali + 2 mutande;
  • con 17 euro doni una felpa;
  • con 18 euro doni un sacco a pelo;
  • con 25 euro doni delle scarpe invernali;
  • con 70 euro doni un pallet di legna per scaldarsi e cucinare.

Dona ora: https://emergenze.caritasambrosiana.it/emergenza…/

Altre modalità di donazione:

  • Conto Corrente Postale n. 000013576228 intestato a Caritas Ambrosiana Onlus – Via San Bernardino 4 – 20122 Milano;
  • Conto Corrente Bancario IBAN: IT82Q0503401647000000064700 presso il Banco BPM intestato a Caritas Ambrosiana Onlus. Causale: Emergenza profughi nei Balcani.

Le offerte sono detraibili fiscalmente, dona ora per aiutare concretamente i profughi nei Balcani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: